La Fertilità

La fertilità è la capacita’ di procreare, essere in grado di fecondare per gli uomini , e di essere fecondate e portare avanti la gravidanza per le donne.

Condizione essenziale per fecondare è per i maschi avere una buona qualità del liquido seminale , e per le donne avere un buon funzionamento delle ovaie ed una adeguata struttura anatomica dell’utero.

La fecondazione infatti avviene quando lo spermatozoo (presente nel liquido seminale) riesce a penetrare all’interno dell’ovulo (prodotto dalle ovaie).

La valutazione della fertilità è un atto medico, in quanto viene fatta attraverso esami di laboratorio (sangue, urina, liquido seminale) ed esami strumentali (ecografia, esami endoscopici,  risonanza magnetica)

QUANDO SI DEVE VALUTARE LA FERTILITA’ ?

Nel caso di una coppia eterosessuale che intenda procreare, dopo un anno di rapporti sessuali liberi (senza uso di metodi contraccettivi) si parla di sterilità di coppia se la donna non  rimane incinta o non riesce a portare avanti la gravidanza.

In tal caso è opportuno indagare, rivolgendosi in prima istanza al proprio medico di famiglia, il quale prescriverà degli esami di primo livello, volti a scoprire  le cause più frequenti di sterilità e successivamente invierà, per ulteriori accertamenti e le terapie del caso verso gli opportuni specialisti : andrologo, urologo, ginecologo, endocrinologo, psicologo/psichiatra.

Il ricorso diretto a centri di fecondazione assistita, senza prima aver fatto un accertamento di primo livello, può incanalare la coppia in un percorso tortuoso e difficile, che non sempre porta all’obiettivo sperato.

I centri di fecondazione assistita, infatti, puntano a indurre artificialmente la fertilità, senza indagare e risolvere eventuali cause risolvibili.

L’esempio tipico è la coppia eterosessuale , nella quale il maschio a causa di una prostatite cronica è non fertile; in questi casi il centro di fecondazione assistita si preoccupa solo di usare quei pochi spermatozoi prodotti per fecondare in laboratorio l’ovulo della partner.

In tal caso la coppia con la fecondazione assistita potrà avere un figlio, ma lui rimarrà con la prostatite cronica non curata, ed il problema si riproporrà nel caso desiderino avere un altro figlio.

Condividi

lascia un commento

Fantamily